Mattarella si congeda da Papa Francesco

Il Presidente della Repubblica Italiana in visita in Vaticano alla vigilia della fine del mandato

Mattarella
(C) Vatican Media

Visita di commiato del Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella da Papa Francesco. Il Capo dello Stato, il cui mandato scadrà a gennaio, “è stato ricevuto da Sua Santità il Sommo Pontefice Francesco in Vaticano” spiega un comunicato del Quirinale. Dopo il colloquio privato nella Biblioteca tra il Capo dello Stato e il Pontefice c’è stata la presentazione della delegazione ufficiale italiana. Il Presidente Mattarella ha quindi incontrato il Cardinale Segretario di Stato, Pietro Parolin.

(C) Vatican Media

“Durante i cordiali colloqui in Segreteria di Stato – spiega il comunicato della Sala Stampa vaticana – è stata espressa soddisfazione per le buone relazioni intercorrenti tra la Santa Sede e l’Italia. Ci si è soffermati su alcune questioni relative alla situazione sociale italiana, con particolare riferimento ai problemi della pandemia e alla campagna di vaccinazione in atto, alla famiglia, al fenomeno demografico e all’educazione dei giovani. Nel prosieguo della conversazione sono state prese in esame tematiche di carattere internazionale, con speciale attenzione al Continente africano, alle migrazioni e al futuro e ai valori della democrazia in Europa”.

Il primo incontro

Nel corso del mandato presidenziale, sono stati diversi gli incontri tra Mattarella e Francesco. Il primo risale al 18 aprile 2015, in Vaticano, pochi mesi dopo l’elezione del Presidente, avvenuta il 31 gennaio. In quella occasione il Papa parlò del ruolo dei “pubblici poteri” per “predisporre le condizioni di uno sviluppo equo e sostenibile”. Fece anche riferimento al pluralismo e alla divisione dei ruoli tra Chiesa e Stato. In particolare, Francesco si soffermò sulla grave crisi occupazionale e sulla tutela dell’ambiente. Infine, rese omaggio all’Italia per il suo ruolo in prima linea nell’accoglienza dei migranti.

Gli altri precedenti

(C) Vatican Media

Due anni più tardi, nel maggio 2017, fu il S. Padre a recarsi in visita al Quirinale, che peraltro è stato a lungo la residenza dei Pontefici. Diversi gli incontri che si sono succeduti in questi anni, non solo in Vaticano o a Roma, per cerimonie di carattere pubblico. Ricordiamo ad esempio nel febbraio 2020 la presenza di entrambi all’incontro promosso dalla Cei a Bari “Mediterraneo frontiera di pace”. Come anche l’incontro internazionale di preghiera per la pace del 20 ottobre 2020 organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio nella piazza del Campidoglio.